LE SPEZIE

15 maggio 2018
  • Blog

LE SPEZIE: OTTIME SOSTITUTE DEL SALE.

Limitare il consumo di sale a tavola aiuta sicuramente nella lotta alla ritenzione idrica e agli inestetismi della pelle a buccia d’arancia. Tutti sanno che adottare un regime alimentare con poco sale aiuta ad eliminare non solo i liquidi in eccesso ma anche dimagrire e riacquistare la linea. Un moderato consumo di sale e’ di aiuto anche contro la pressione alta e i disturbi della circolazione. E’ doveroso, pertanto, crearsi una consapevolezza alimentare e adottare alcuni piccoli accorgimenti, quali limitare il consumo di cibi confezionati ed esaltare il sapore dei cibi con le spezie.Anche perchè quando parliamo di sale, non parliamo soltanto del classico uso che se ne fa in cucina, ma anche di quello “nascosto” negli alimenti in scatola, al banco frigo, ragion per cui è indispensabile familiarizzare con le etichette nutrizionali e rivolgersi comunque ad un nutrizionista esperto per ricevere i giusti suggerimenti.
Le spezie rappresentano una valida alternativa al consumo di sale, un vero e proprio segreto per mangiare comunque in modo gustoso, apportando notevoli proprietà benefiche all'organismo.

Analizziamone qualcuna…

  • La curcuma: aiuta la digestione e riduce il colesterolo
  • Lo zenzero: contrasta la nausea, possiede proprietà antinfiammatorie, riduce il senso di fame e cura il mal di gola
  • Lo zafferano: migliora la circolazione sanguigna, regola la digestione e previene alcune patologie
  • La cannella: è antiossidante, favorisce la digestione e contrasta l’affaticamento
  • Il timo: contrasta il mal di testa, il mal di gola e l’asma, efficace contro le infiammazioni dell’apparato respiratorio.

Le spezie non rappresentano l’unico segreto, esiste anche il sale giusto da usare in cucina, ovvero il sale rosa dell’Himalaya, il quale è privo di tossine e limita il rischio di ritenzione idrica.

Sebbene l’assunzione del sale non rappresenti un problema “oggi”, potrebbe predisporre a lungo andare il soggetto ad ipertensione e ritenzione idrica, dunque ragazzi/e seguite questi consigli e cerchiamo di minimizzare gli effetti dannosi del sale.