ASSISTENZA 7 GIORNI SU 7 | CONSULENZA ON LINE

GENITORIALITÀ’: ESSERE GENITORI PRESENTI INCIDE ANCHE SULL’ALIMENTAZIONE

  • Home
  • /
  • News
  • /
  • GENITORIALITÀ’: ESSERE GENITORI PRESENTI INCIDE ANCHE SULL’ALIMENTAZIONE
GENITORIALITÀ’: ESSERE GENITORI PRESENTI INCIDE ANCHE SULL’ALIMENTAZIONE
21 maggio 2021
  • News

Come ben saprà chi mi segue già da tempo, io sono oltre che Nutrizionista, anche mamma di un meraviglioso bambino di un anno e mezzo, il mio dolce Mattia.

Anzi, forse dovrei riniziare da capo e dovrei dire che sono dapprima mamma e poi biologa Nutrizionista.

In realtà non credo esista una “versione giusta”, penso che le cose possano ben coesistere e questo messaggio è proprio quello che cerco di trasmettere tramite i miei canali social. 

Ognuno di noi ha una propria identità attraverso cui collocarsi nel mondo e nessuno può certamente dire quale sia l’identità giusta e quella sbagliata.

Purtroppo, da donna, devo trovarmi a fare una postilla anche se siamo nel 2021 e certe convinzioni dovrebbero essere abbondantemente superate, ma non è così:

La carriera lavorativa femminile spesso non è ben vista perchè sembra sempre che il nostro ruolo primario di donne sia innanzitutto quello di mettere al mondo dei figli e poi, se possibile, quello di realizzarci da un punto di vista lavorativo. 

Io reputo tutto ciò assolutamente anacronistico, per non dire un vero abominio se rapportato ad una civiltà occidentale ed evoluta rispetto a dei valori più o meno appartenenti ad una civiltà medievale. Non mi piace usare dei toni così aspri, ma troppo spesso ho ricevuto critiche da uomini e, tristemente, anche da donne che osservando la mia mole di lavoro ed il mio enorme impegno nell’assolverlo, hanno esclamato frasi tipo “Ma come fai a crescere tuo figlio lavori così tanto?” “Non dovresti stare un po’ di più a casa con lui?”. Per fortuna sono una minoranza, ma sento l’esigenza di dover dare una risposta a queste domande così fuori dal tempo ed esprimere quindi il mio parere in merito alla genitorialità, una volta per tutte.


Prima dell’arrivo di Mattia ero solo la Dottoressa Barbara, Biologa Nutrizionista, abitavo lontano dal mio studio, ma non era un problema all’epoca, mi alzavo alle 6 e mezza ed alle 8 e mezza ero già operativa qui in sede. Non avevo un orario di uscita, lo studio era il mio e ci ho sempre tenuto ad essere la prima ad entrare e l’ultima a “spegnere le luci” dopo aver controllato che tutto fosse andato bene e avessi terminato ogni consegna. Questo stava a significare che spesso sia il pranzo che la cena, 6 giorni su 7, li svolgevo a lavoro tra l’elaborazione di una dieta e la stesura di qualche articolo per il mio blog. Non avevo orari, ero datrice di lavoro di me stessa e, siccome ogni onore, ma anche ogni onere e responsabilità ricadeva su di me, l’unica cosa che m’interessava era che tutto quadrasse ed andasse a buon fine. A causa di ciò, ad esempio, non sempre riuscivo a ritagliarmi del tempo per le amiche, ma se non avessi fatto dei sacrifici sin da subito, probabilmente, non sarei arrivata dove sono ora e, soprattutto, non avrei potuto dare a Mattia tutto ciò di cui ha bisogno, in primis la mia presenza come mamma.

Avendo duramente lavorato per alcuni anni diciamo “senza sosta” sono infatti riuscita ad avviare per bene la Natural Diet, a farla diventare quella che è ora e, mi sono potuta permettere il lusso di assumere un team di quasi 30 persone che potesse alleggermirmi il lavoro e permettermi quindi di avere più tempo libero da dedicare a Mattia. Soprattutto ho cambiato sia casa che la sede operativa, facendo sì che fossero a due passi, in modo da potermi liberamente muovere a piedi fra l’una e l’altra e dedicare le mie pause a Mattia. 

Ad oggi la mia giornata inizia prestissimo in modo da avere il tempo di fare colazione con il mio piccolino, il pranzo e la cena ora sono sempre con lui, spesso mi ritaglio delle pause e corro a strapazzarlo un po’, oppure, se non è giornata di visite in studio, me lo porto un pochino lì o al contrario rimango in smart working da casa.
Grazie al pc, agli smartphone ed al mio meraviglioso Team Natural ho la possibilità di poter passare buona parte della giornata con Mattia e a non fargli sentire la mia assenza. Purtroppo sono figlia di genitori separati e so bene così significhi il dolore di percepire assenza da parte della mamma o del papà. Sicuramente i pasti li passiamo sempre insieme, merende comprese, ci tenevo ad essere io ad imboccarlo e ci tengo a curare per bene anche la sua alimentazione. 


Sapete che in diversi casi anche i DCA, i Disturbi del Comportamento Alimentare, affondano le loro radici proprio nella mancanza di attenzione e di affetto da parte delle figure genitoriali?

Sia l’anoressia che la bulimia adolescenziale, spesso sono legate ad una mancanza di affetto che sì traduce nel bambino e nell’adolescente in un sentirsi poco apprezzato e non meritevole di amore. Ciò fa si che il bambino o l’adolescente sfoghi sul cibo tutta la sua frustrazione cercando o di “scomparire” attraverso uno smisurato dimagrimento avvertendosi egli stesso come un problema, o di “rendersi ben visibile” quindi di ingrassare, incorrendo nell’obesità in età sempre più precoce. 

Quello alimentare è solo uno dei tantissimi disturbi che, ahimè, possono presentarsi in seguito ad un’assenza fisica o emotiva delle figure genitoriali, soprattutto in età puerile e questo, proprio io, lo so bene. Per questo motivo faccio il possibile ed anche l’impossibile per far sì che Mattia non sì senta mai trascurato da me e tutto quello che vedete sui miei social è la realtà. Non ho il dono dell’ubiquità, ma ho trovato diversi stratagemmi per sdoppiarmi fra lui ed il mio lavoro.
Donne, non sentitevi mai in colpa se siete mamme e lavorate. Siamo prima di tutto esseri umani, quello di fare le madri è solo un ulteriore privilegio che ci è stato concesso perchè siamo perfettamente in grado di fare entrambe le cose egregiamente! 

Iscriviti alla Newsletter Natural Diet

Resta aggiornato segui le nostre novità e ricette.
Iscriviti Alla Nostra , Newsletter e ricevi un Omaggio

* indicates required

Seleziona la casella per ricevere le nostre newsletter:

Puoi cancellarti in qualsiasi momento cliccando sul link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche sulla privacy, visita il nostro sito web.

Utilizziamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriversi, l'utente riconosce che le sue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Per saperne di più sulle pratiche sulla privacy di Mailchimp, clicca qui.